HongKong

Vedere dall’oblò le nuvole sotto di me è qualcosa di meraviglioso…un’ala grandissima come una terrazza e l’aereo che sembra quasi immobile ed invece andavamo a 900 km/h. Guardando lontano era come se oltre quella distesa di nuvole il mondo finiva…
Cosa posso dire di questo viaggio, HongKong è sicuramente diversa dalle altre città in cui sono stata…particolare perchè divisa in isole. Il suo nome significa Baia Profumata e penso si riferisca a dei fiori primaverili. Bello da vedere è il contrasto tra le colline verdi quasi disabitate in cui riesci a scorgere per un attimo un tempio..e la parte pianeggiante che si affaccia sul mare piena di grattacieli così alti che devi alzare completamente la testa per poterli guardare…Colori sgargianti la contraddistinguono,cartelloni gialli immensi con scritte rosse che poi cosa c’era scritto proprio nn lo so. Tanta tantissima gente affolla le strade di questa città sempre in movimento, tutti corrono, camminano, parlano…una città moderna insomma.
Ma se ti soffermi con lo sguardo, se nn ti limiti solamente a guardare, vedrai che accanto a quei grattacieli sfavillanti ci sono anche case più basse con finestre piccolissime, sporche e oltre a strade enormi ci sono anche vicoli stretti poco illuminati, accanto ai negozi Prada, Gucci, Louis Vitton frequentati dai turisti o dai cinesi ricchi, ci sono piccoli negozi e locali anche questi sporchi frequentati dalla gente che penso rispecchi la vera Cina.
Uno dei mezzi più utilizzato è il taxi,veramente economico..la cosa bella è che il tassista nn parla una parola di inglese, come la maggiorparte dei cinesi, così nn ti resta che emettere un suono prendere la cartina ed indicare dove vuoi andare..e lui risponderà con OK, e quando scenderai ti dirà HELLO.
Per quanto riguarda la cucina cinese nn posso dire molto perchè ho cercato di mangiare cose internazionali, ma vedevo per strada che loro mangiano o meglio bevono delle brodaglie dal colore indefinito..eheh
I Cinesi sono un popolo molto cerimonioso al contrario di noi che siamo più pratici e quando abbiamo bisogno di qualcosa la chiediamo subito senza stare tanto attenti alla forma…loro invece ti guardano ti salutano ti sorridono e poi parlano…Sembrano perfetti per una catena di montaggio e questo in realtà nn mi piace molto, nn hanno inventiva e ragionano per schemi seguendone l’esatto ordine senza variare…Ma nonostante la loro gentilezza se nn ti capiscono o nn si fanno capire ci stanno poco a mandarti a quel paese…Devo dire che i Cinesi sono delle creature particolari.
E’ vero però che le risate di questi giorni mi mancheranno…Si cominciava  sin dalla mattina a colazione in albergo con i Salini e si finiva la sera…Che poi si rideva per niente per un’espressione di qualcuno di noi, o per il cibo o per i cinesi..ogni volta è così e quando poi le racconti a casa nn hanno lo stesso effetto e ti accorgi che erano delle cavolate legate a quel momento..
Cmq  sono contenta di essere tornata… tutte quelle ore di fuso mi hanno rincitrullita ancora di più, adesso si ritorna alla solita vita un bacione a tutti idy.
 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...