Un pensiero…

E’ già passata una settimana..ormai è da lunedì che vado in ospedale per il tirocinio..mi diverto..e poi mi trattano tutti benissimo, certo il dovermi svegliare presto la mattina un pò mi scoccia, ma me la sono cercata e quindi non mi lamento..Sto imparando molto, e oggi ho finalmente cominciato con la parte di sierologia, mi sento come nel gioco il piccolo chimico.. tra provette, pipette, soluzioni, reagenti, campioni eccetera..eh eh!! Si lo so, devo stare attenta e non combinare pasticci ok..!! Ma ho un’immagine che mi frulla nella testa da tutto il giorno..poso la macchina in un piazzale sul retro dell’ospedale come ogni mattina..e poi all’una la riprendo..anche oggi ho fatto lo stesso..salgo in macchina accendo il motore, faccio manovra esco, mi reimmetto nella strada che avevo fatto la mattina, ero serena con la radio accesa, forse canticchiavo, e mi ricordo che un pò mi lamentavo del caldo, quando lo sguardo si volge alla mia sinistra e vedo un uomo un barbone atterra sotto il sole cocente..Ora non è mica una novità o la prima volta che mi capitava di vederne uno..ma per un attimo ho fatto il paragone con me..e quasi mi sono sentita in colpa della mia serenità..mi sono chiesta cos’ho io in più di lui? cos’ha lui in meno di me per meritare una vita del genere? una vita condotta ai margini delle strade invisibile a tutti..mi ha fatto pena vederlo, ed è una cosa brutta questa, non si dovrebbe provare pena per un essere umano..odio questo sentimento la commiserazione, dire:”o poverino”, perchè mi sa di falso..ma in quel momento l’ho provata, pena per lui..Questo mi fa riflettere tanto, viviamo tutti sulla stessa terra,ma poi ciascuno di noi vive in mondi diversi, ognuno con la propria realtà, la propria storia..e io vivo in un mondo completamente diverso dal suo, spesso sono troppo presa da quelli che io chiamo “problemi”..e  mi dimentico di chi i problemi li ha sul serio..Bu mi sono rattristata oggi..e  di certo non volevo angosciarvi, ma visto che praticamente ormai scrivo tutto quello che mi succede, volevo condividere questo mio pensiero con voi.. vi mando un bacio idi..

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Un pensiero…

  1. gabriarte ha detto:

    ciao dolcissima Idi l’avessero in tanti la tua sensibilità non esisterebbero più barboni ne persone che muoiono di fame , L’uomo però vuole sempre di più e desidera di più le cose materiali come a dimostrare la sua potenza ma poi quando si avvicina alla vecchiaia scopre che tutte le sue cose le deve lasciare e non si sente più padrone di nulla .è allora che la coscienza incomincia ad interrogarlo e scopre che ha una fottutissima paura ciaooo grazie per la visita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...