Padre e Figlio

Ieri mattina con mio padre siamo passati dalla stazione..era tanto che non ci andavo e nonostante non ci sia un granchè da vedere a parte una bellissima vista sul mare,mi piace andarci quando ho un pò di tempo, perchè comincio a fantasticare su possibili viaggi che si possono fare in treno, anche se l’aereo è sicuramente più comodo e ci permette di andare ovunque in breve tempo,la stazione e i treni mi emozionano sempre..ricordo che da piccola quando andavamo a Milano me ne stavo  tutto il tempo al finestrino a guardare il paesaggio che passava velocemente e mi sembrava di andare chissà dove in un posto lontano da casa..Sarà che sono una romanticona ma a me i treni piacciono..anche l’odore che c’è alla stazione mi piace…e mentre passeggiavamo lungo i binari e assaporavo il silenzio che c’era,e quel senso di calma che mi attraversava, ho visto un signore con il suo bambino che camminavano..mi hanno fatto pensare a me e alla mia famiglia e così li ho fotografati..Ed eccoli qui che si tengono per mano..Sono carini vero?baci baci a tutti la vostra idi:)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

16 risposte a Padre e Figlio

  1. NyNo ha detto:

    Da quella stessa stazione e stessa città io sono nato, Da catania con un biglietto solo andata, per altre città, ma quella terra è mia, mia…Un bacio e complimenti per questo spazio…

    Ny

  2. gAs ha detto:

    La foto è molto bella, ed i binari vuoti rendono tutto un po’ magico. Penso a quell’uomo, padre, nonno, non fa differenza. Penso a quanto sia importante la sua mano, adesso. E penso a quel bambino, che camminando vediamo sembrare sempre più piccolo, mentre in realtà, dalla sua parte, lui sta già crescendo…

  3. tigredellalba ha detto:

    Tra i ricordi più belli della mia infanzia c’è quando i miei mi portavano insieme a mia sorella a vedere i treni, in una piccola stazione di periferia. Il ricordo di questo momento così semplice mi emoziona sempre e nasconde il vero significato della parola famiglia. Sono contento per quel bimbo, spero porterà nel cuore la dolcezza di quel momento per tutta la vita…

  4. Patrizia M. ha detto:

    La prima volta che sono salita su un treno ero piccola e lo ricordo poco, mi è però rimasto impresso il momento in cui mia madre ha iniziato ad urlare perché alcune persone per salire mi avevano praticamente buttata giù dagli scalini (per me all’epoca altissimi) e per poco mi perdeva nel caos di quel momento. Le stazioni a me non piacciono molto se sono grandi, ma quelle piccoline dei paesini si, sono graziosissime, in alcune pare che il tempo si sia fermato.
    La foto è dolcissima, mi dona la sensazione di complicità e sicurezza.
    Ciao, Patrizia

  5. robert che vola ha detto:

    In quei binari e in quella linea gialla sulla quale il bimbo cammina e che vanno verso un qualcosa di non definito io vedo la metafora di un percorso da affrontare in compagnia di qualcuno. E proseguire, ignorando la scritta (e le freccia) Exit. E mi piace che anche il cielo porti lo sguardo alle due figure…che bello.
    robert

  6. greyeyedangel ha detto:

    bellissima :) soprattutto per quello che rappresenta.. e.. anche io adoro i treni *_*

  7. Tanek™ ha detto:

    Bello il post e molto carina la foto :)

  8. la foto e’ bella,il genere si chiama Street io la farei in bianco e nero e aumenterei un po il contrasto.
    Adoro il genere street,e fotografare in strada anche sconosciuti sul mio flicker ho tante foto .ciao

  9. laurin42 ha detto:

    Quando ero picola abitavo in periferia, ora è quasi una zona centrale, e davanti c’erano ancora prati che finivano sopra una ferrovia.
    Erano passeggiate a vedere i treni che passavano sotto ed io immaginavo di essere portata in luoghi lontani, ogni passeggiata una meta diversa.Ogni esperienza è come prendere un treno.
    Quando finisce sei arricchita e pronta per prenderne un altro.
    Belle le tue foto! Tornerò!
    Grazie della visita!
    Love
    L

  10. lupoartico ha detto:

    Bella la foto! Mi riempie di nostalgia e tenerezza… :)

  11. lordbad ha detto:

    Scena di Stra/Ordinario Amore ;)

    Complimenti per il tuo blog non lo conoscevo

    Un saluto da Lordbad, di Vongole & Merluzzi

  12. Molto bello questo post, nostalgico ed al tempo stesso pieno di vita, di ricordi intensi e veri. Come vera e pura è l’immagine che hai fermato, a rappresentare un ideale passaggio di consegne nella nostra vita.
    Grazie per il like al mio post…se vuoi passare a trovarmi e commentare sentiti libera di farlo a tuo piacimento. Sarà solo un piacere.

  13. Marco ha detto:

    Bella foto e bella composizione: la guida gialla porta dritto al bimbo e alla sua tenerissima manina verso il suo papà.
    Brava!

  14. sabby ha detto:

    devo dire che la foto è molto bella,
    padre e figlio lungo questi binari,
    poi la stazione senza nessuno è davvero molto bella, mi sembra la stazione della mia città!!

  15. salvo saia ha detto:

    Brava, ma brava davvero, Quelle linee in fuga prospettica che sembrano convergere proprio sull’uomo ed il bambino. Che bella e intensa emozione mi hai regalato !!! Mi sono rivisto quando portavo il mio bimbo a guardare i treni. Eravamo proprio così sai, sembra una foto nostra, proprio nessuna differenza; e poi la stazione è proprio quella : Catania centrale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...