Ai bimbi e alle Mamme..

Ormai da diversi mesi, mia sorella fa da baby-sitter alla figlia dei nostri vicini di casa.Praticamente l’abbiamo vista nascere le vogliamo così bene che per noi è come una nipotina e molte volte quando era neonata è rimasta a casa nostra e dopo i  giochini che inventavamo per farla stare buona e le mille foto che le facevo,stanca dei nostri strapazzamenti, si addormentava nel letto dei miei e rimanevo a fissarla per delle ore..sembrava un angioletto..Adesso la ciccia piccola, come la chiamo io, ha 20 mesi e visto che i suoi genitori lavorano a settembre l’hanno iscritta all’asilo nido…E’ un amore..vederla con quel giubottino che la infagotta tutta e con uno zainetto  più grande di lei mi fa morire da ridere…poi mi guarda con quei suoi occhioni azzurri pieni di meraviglia e quel visino dolcissimo e mi sciolgo come un ghiacciolo..La cosa carina, è che oggi per la seconda volta sono andata a prenderla all’asilo e visto che mia sorella non guida io ho fatto da tassista…mi sono sentita una mammina eh eh;)..Mentre aspettavo che mia sorella prendesse la pargoletta ( a volte pestifera, perchè quando ci si mette non la batte nessuno per capricci e lei lo sa che basta un suo sguardo per imbambolarci tutti) vedevo gli altri bimbi quelli più grandi,(oddio grande è un aggettivo non adatto, perchè credo che avranno avuto un’età non superiore ai tre anni e un’altezza pari a quella di  un funghetto) che giocavano nel cortile..che carini che erano, giocavano, si rincorrevano, salivano e scendevano dallo scivolo minuscolo che c’era e facevano impazzire le maestre che gli andavano dietro…Poverine!!!Poi una bambina si è accorta che la guardavo, così le ho uscito la lingua e lei lo ha fatto a me…che dolci che sono i bambini così ingenui, sinceri e soprattutto spontanei, qualità che poi con l’età si perde e diventiamo tutti dei perbenisti, finti che più finti di come siamo non si può..Cmq alla fine arriva mia sorella con Bea in braccio che mi salutava con la manina…e io ho salutato la bimba che ancora mi fissava e che mi saluta a sua volta. Finalmente dopo 5 minuti di macchina arriviamo a casa…Mia sorella prende la signorina e io invece prendo giubbino, zainetto e un borsone, insomma il fagotto stavolta sembravo io… Qui bea mi ha sorpresa..mia sorella apre il portoncino, ma lei anzicchè entrare mi guarda e aspettava che arrivassi pure io…e poi finalmente mi chiama, non l’aveva mai fatto prima e tante volte ci avevamo provato a farle pronunciare qualche lettera del mio nome, ma senza risultati…adesso ho un nuovo nome, per Beatrice io mi chiamo IA..evvai aggiungiamo nomignoli!!!Mi sento proprio bene, oggi è stata una bella giornata, magari fossero tutte così..eheheheh:)Spero davvero un giorno di avere dei figli miei..in effetti prima dovrei trovare un poverino che sia tanto paziente da sopportare le mie continue lamentele e momenti di acidità indicibili,ma penso sia nel corso naturale delle cose vedermi non solo come una figlia, una sorella o una cugina, ma come una mamma..chissà se mia mamma si è emozionata la prima volta che l’ho chiamata così..conoscendola credo di sì..Stasera mando un bacio grande ai bambini che sono il sole delle nostre giornate e alle mamme, donne che fanno tanto per noi figli che mettono noi al primo posto nei loro pensieri..che si preoccupano sempre troppo, e che sono la base solida della nostra società…un bacio IA:)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Ai bimbi e alle Mamme..

  1. Claudio Torchio ha detto:

    Che tenerezza, vero?
    Buona vita, IA!
    Claudio

  2. 00chicca00 ha detto:

    ti auguro di cuore di diventare madre,
    è senza dubbio l’esperienza che davvero ti capovolge non solo la vita , ma il mondo!
    chicca

  3. ljqueenbee ha detto:

    Che bel post! ^^
    Mentre studio anche a me capita di lavorare con i bambini, però la loro fascia di età è un pochino più grande, dai 6 anni in su diciamo. Che sia far l’animatrice, che sia far la baby sitter, che sia aiutarli con i compiti…sono tutti piccoli lavoretti che trovo molto belli e che riempiono veramente di gioia. I bambini riescono a sorprenderti ogni volta e ci insegnano a non perdere la fantasia, l’immaginazione, i sogni…! Come dici tu, sono veramente il Sole delle giornate!
    Un Saluto
    Little J.

  4. francescopivaquellochesono ha detto:

    Ricordo quando andavo a prendere, da buon zio, la mia nipotina all’asilo. Quando si accorgeva di me, mi correva subito incontro e mi abbracciava forte forte con abbraccio al collo. A volte le dicevano: ecco il tuo papà! io guardavo lei e ci mettevamo a ridere senza però dir niente. Posso dire che anche se non è mia figlia, l’ho sentita e la sento Mia.
    PS Grazie della visita e dell’apprezzamento fatto sul mio blog.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...