Echo

Eccomi di nuovo qui davanti allo schermo del mio pc per raccogliere e tradurre in parole i pensieri che ho in mente e dare voce a ciò che sento dentro..Non è facile però quando un senso di malinconia ti assale,quando hai un groppo alla gola, quando a stento trattieni le lacrime, quando vorresti vivere una vita diversa, perchè per quanto ti sforzi la tua non riesci a migliorarla e nonostante la famiglia che ti sta vicino e il tuo ragazzo che anche se lontano ti sostiene e ti ama,ti senti sola contro il mondo. Mi sembra di trovarmi come nel mezzo di un incrocio di due strade, mi guardo intorno cerco di leggere i cartelli per capire quella che sia la direzione più giusta da prendere per la felicità, ma non riesco a muovermi e leggere bene le indicazioni..e così aspetto, aspetto di sentire il mio Eco che mi chiama e mi dice “Idria, vieni qui..è questa la strada giusta!!” Non accadrà mai purtroppo così credo che mi toccherà rimboccarmi le maniche come tutti e viverla questa vita,con tutti gli sbagli che si possono fare cercando solo di non far male a chi mi vuole bene perchè questa è l’unica cosa che veramente mi importa il resto non conta. Oggi è solo un altro giorno un pò così, sarà per la luna che ho letto da qualche parte stasera sarà diversa..eh eh domani andrà meglio promesso..un bacio a tutti idi..

Annunci
Pubblicato in diario, musica, pensieri, riflessioni, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , | 9 commenti

Laureata, Abilitata e..

Ben ritrovati amici del blog è cominciato un nuovo mese,in realtà siamo già a metà febbraio e con lui è iniziata per me una nuova “avventura”..Si da lunedì 11 sono una tirocinante Post-laurea del laboratorio di batteriologia dell’Azienda Policlinico di Catania!!E’stato bello rivedere di nuovo i miei amati batteri e parassiti!! dovreste vederli come sono carini al microscopio tutti insieme ammucchiati..che se ne stanno “vicini vicini” ahahah..Ovviamente saranno sei mesi non pagati e quando ho compilato il progetto formativo con la dottoressa e c’era da completare la voce..Congrua Indennità, lei ha scosso la testa, ha alzato lo sguardo, ha spostato gli occhiali sulla punta del naso e mi ha detto:”Idria lo sai che non ci sarà nessun indennizio” e io, che però nella mia testa gliene avrò dette di tutti i colori, garbatamente ho risposto: “lo so e anzi la ringrazio per essere stata disposta a prendermi”. Si perchè la beffa e ciò che mi fa davvero saltare i nervi è che non è facile fare un tirocinio post laurea, bisogna trovare gli enti convenzionati con l’università e chiedere ai vari responsabili dei laboratori se hanno spazio per accogliere altri tirocinanti, scaricare i moduli, trovare un tutor universitario disposto a firmare anche lui il progetto formativo e infine andare al COF, dove dopo una lunga attesa ed aver risposto a mille domande, finalmente mettono i timbri su tutti quei fogli e ti rilasciano un registro delle presenze da firmare giornalmente per tutta la durata del tirocinio e che dovrà essere riconsegnato allo stesso ufficio alla scadenza dei sei mesi insieme ad altre scartoffie..uno stress insomma!! In effetti, riflettendoci per quanto possa essere contenta di andare in lab e fare di sicuro una cosa che mi piace, lo faccio anche per non rimanere a casa a non fare nulla. Il titolo del post voleva essere infatti laureata, abilitata e disoccupata, perchè questo è quello che sono, ma non mi è sembrato il caso di scriverlo per non essere pesante eh eh. La situazione è critica per tutto il nostro paese me ne rendo conto, ma non è facile, nè bello non avere un’occupazione. Spero che le cose cambino per tutti noi, che questi mesi per me e per chi si trova nella mia stessa condizione possano essere fruttuosi e che servano soltanto da tappa buchi prima che arrivi qualcosa di più vantaggioso..Adesso vi saluto nella stessa maniera con cui mi ha salutato la dottoressa la settimana scorsa…”Benvenuta in questo macello” e quindi benvenuti anche a voi nel macello della vita..Una buona domenica e un buon inizio di settimana a tutti :)

Pubblicato in diario, pensieri, riflessioni, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , | 11 commenti

Ogni anno è un’emozione

 


“Quando il sole splende su Sant’Agata, i catanesi, dicono che Lei si illumini e se ne possa scorgere un sorriso.”

4/02/2013

 

 

Pubblicato in diario, foto, fotografia, pensieri, riflessioni, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , | 3 commenti

La Scala


Ho sceso, dandoti il braccio, almeno milioni di scale
e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.
Anche così è stato breve il nostro viaggio.
Il mio dura tuttora, né più mi occorrono
le coincidenze, le prenotazioni,
le trappole, gli scorni di chi crede
che la realtà sia quella che si vede.
Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio
non già perché con quattr’occhi forse si vede di più.
Con te le ho scese perché sapevo che di noi due
le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate,
erano le tue.
Eugenio Montale

PS La foto l’ho fatta io con l’iphone ed infatti si vede la scarsa qualità .. è una scalinata che si trova nel Monastero dei Benedettini, che ospita la facoltà di Lettere dell’Università di Catania :)

Immagine | Pubblicato il di | Contrassegnato , , , , , | 7 commenti

I try

23 Dicembre ore 23.59..Salgo in macchina, inserisco la chiave la giro e con il motore si accende anche la radio..mi avvio e comincia questa canzone..

i miei pensieri, la strada,le luci della notte, tutto si mescola a quelle note che mi permettono di riflettere sui miei amici, sulla serata appena trascorsa,su me stessa, su come la pensavo e la penso adesso su certe cose…Guidando in una città deserta a quell’ora,assecondando le curve che ti si mostrano davanti ti senti libera di correre un pò  di lasciarti andare, di sentire che nonostante tutto dentro sei viva ed hai voglia di provare emozioni, che non sei una a cui si mettono le catene e non ti farai mai imprigionare in dogmi dettati dagli altri ma che sceglierai e penserai con la tua testa..perchè la libertà è la cosa più preziosa che possedi..Mentre penso mi accorgo che sono arrivata a casa e che la canzone è terminata,parcheggio,spengo la macchina,la chiudo..E’tardi non si sente niente..ma quelle note per me risuonano ancora..entro in casa c’è profumo dell’ultimo caffè dei miei che inebria il salone..vado nella mia stanza non faccio rumore, mi metto il pigiama e mi infilo sotto quelle coperte che mi abbracciano e mi scaldano,in un istante i miei occhi si chiudono e volo dal mio amore che mi manca tanto..con morfeo danziamo tutta la notte fino a che i primi raggi di sole del mattino mi prendono e riportano alla realtà

Pubblicato in diario, musica, pensieri, poesia, riflessioni, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 9 commenti

Amore a distanza

Sono sempre stata una persona semplice,senza tanti grilli per la testa e decisamente un’abitudinaria,maniaca dell’ordine e della puntualità. Nonostante questo spesso sono stata travolta da eventi imprevedibili che a dire la verità, hanno reso più “saporite” le mie lunghe giornate..tra questi eventi strani c’è il mio Amore. Tutto mi sarei aspettata quest’anno,tranne che di intrapendere una relazione a distanza, dove c’è un Italia che ci separa. Non l’ho voluta io questa situazione,il destino, mi dico ha scelto per me,quando sono in preda a crisi esistenziali. Vero è che non mi sono tirata indietro quando avrei potuto è ovvio, ma come si fa a dire di no a due occhi scuri e profondi che ti guardano e ti dicono “Ti Amo”? Come si fa a dire di no alle sue mani che ti accarezzano i capelli, che stringono forte le tue e alle sue labbra che ti baciano appassionatamente? Il mio cuore si accende quando lo vede e soffre quando va via..sento il suo profumo e respiro fino in fondo per prenderne il più possibile per ricordarlo nei mesi che staremo lontani.. Questa situazione è bruttissima, sento già la malinconia prima ancora di stare con lui, perchè penso che 3 giorni passano in fretta e poi ritornerà alla sua vita,una vita della quale io non faccio parte se non per le lunghe telefonate serali e i mille messaggini che ci scriviamo. Ci siamo ripromessi di provarci, che la distanza non ci separerà, ma non è facile, mi mancano le piccole cose che fanno tutte le coppie “normali”. Lui è più forte di me o sa nascondere meglio il disagio che cmq prova, per non alimentare certi miei stati di profonda tristezza, mi dice: non era peggio se non ci fossimo mai conosciuti? SI certamente sarebbe stato peggio, perchè finalmente mi sento completa, però mi manca tanto..pure il Natale passeremo lontani..lo rivedrò il 18 gennaio..ho già cominciato il conto alla rovescia e non vedo l’ora di andarlo a prendere all’aeroporto ed averlo tutto per me. Però vivo con la paura di perderlo, che lui possa stancarsi di me, di aspettare che trovi lavoro su e che si trovi qualche bella padana. Chissà se questa sensazione la provano tutti gli innamorati, o sono solo io che da brava mezza pazza esaltata, non riesco a godermi questa felicità che sento dentro. La felicità fa paura, mi sembra troppo bello per essere vero.. Vorrei una sfera di cristallo per sapere come andrà a finire, se ci sarà un futuro per noi oppure no, ma non esiste e come per tutte le cose della vita, come dice una famosa e vecchia canzone..”lo scopriremo solo vivendo”.. Ammetto di non aver scritto un post molto natalizio, perdonatemi se potete, gli auguri di Buon Natale ve li faccio lo stesso, perchè non credo che riscriverò tra due giorni,siamo come ogni anno sommersi dai preparativi per il 24 sera, visto che i miei parenti saranno a casa mia, è il primo natale senza mio nonno e questa cosa mi mette pure tristezza..cmq lasciamo stare altrimenti dovrei scrivere un altro post..Sono diventata pallosa da leggere vero?? prima ero più briosa e divertenta, adesso mi sembra di aver perso quel pizzico di ironia che mi piaceva tanto.. cercherò di rimediare con l’anno nuovo. Intanto i maya si sono sbagliati e siamo tutti belli vivi e pimpanti su questa palla rotonda a lottare come sempre per una vita migliore.. Vi saluto cari lettori, amici ormai, che passate di qua e mi tenete compagnia, vi faccio tanti auguri,mangiate, bevete e spendete quei pochi euro che vi sono rimasti, dopo il pagamento dell’imu, delle tasse, delle mille bollette, dei mutui, dell’iva per chi è commerciante ecc ecc..vogliatevi bene, ditelo ai vostri cari che li amate e non diamo mai per scontata nessuna delle persone che fanno parte della nostra vita,ognuno è speciale ognuno unico, anche quelli che non sopportiamo!! eh eh Vi abbraccio tutti, vi voglio bene idi

Pubblicato in diario, pensieri, riflessioni, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , , | 11 commenti

Doniamo di cuore

E’ da un pò che mi frulla per la testa un post,solo che ho sempre lasciato perdere dal condividerlo con voi perchè non so mai da dove cominciare..Tuttavia oggi mi sento un pò polemica e lo scriverò come viene..Dunque,tutti abbiamo facebook..e tutti ci divertiamo a pubblicare costantemente le nostre foto, le canzoni che ci piacciono i nostri pensieri..insomma tutto ciò che riguarda la nostra vita,io per prima lo uso spesso,è un modo per scherzare con i miei colleghi di università(ormai ex colleghi visto che ci siamo quasi tutti laureati)..e mi piace molto.Ora è uscita fuori una nuova moda,che ovviamente si è diffusa velocemente nella grande famiglia di fb, quella di fare foto con gattini e cagnolini randagi trovati in mezzo alla strada..per far vedere quanto siamo bravi ed amorevoli con i nostri piccoli animali indifesi.La mia polemica sta proprio in questo..io amo gli animali,li rispetto e sono una che fino a qualche anno fa chiedeva quasi piangendo a suo padre un gattino in regalo,ma quello che mi fa innervosire è l’esagerazione. Ci sono certe amiche di mia sorella(21 anni eh non 12) che saltano le lezioni all’università, per andare in giro per le strade a raccogliere animali, se li portano a casa, dal veterinario,organizzano incontri nelle piazze per fare adottare tutti questi cuccioli..e poi tra loro o con altri amici sono delle vipere e parlano spesso senza capire nemmeno quello che stanno dicendo. Questo lo chiamo falso buonismo e vi spiego perchè con un altro esempio..L’anno scorso durante una gitarella fatta con i miei amici,pesseggiando per le strade di siracusa,una ragazza del nostro gruppo si ferma improvvisamente sul marciapiede per vedere e poi accarezzare dei teneri cagnolini tutti rogna e zecche..che carini diceva lei ad’un altra..e questa più inebetita della prima..si si,vedi come scodinzolano?? Nessuna delle due si è accorta dell’animale a due zampe anch’egli sporco e maleodorante che era seduto lì per terra e che forse sperava in un sorriso da parte delle due signorine,infatti finite le carezze, hanno ed abbiamo ripreso il cammino come se nulla fosse. Io l’ho notato quel ragazzo e mi ha dato fastidio..quello era un uomo, un mio simile e non era degno nemmeno di uno sguardo da parte loro. Sono stanca di vedere l’indifferenza delle persone per gli uomini.Gli animali sono carini è vero,quando sono in casa ci fanno compagnia,diventano parte della famiglia,ma sono animali..non esseri umani!! E’ facile portare a casa un gattino rispetto ad un bambino no?,eppure ce ne sono tanti che chiedono l’elemosina, ce ne sono tante ragazze, donne,uomini, anziani che vivono in mezzo a noi e che non vediamo o facciamo finta di non vedere.Questo è ciò che mi intristisce, se uno deve essere “buono” deve esserlo con tutti gli esseri viventi, non solo con chi ci viene più facile esserlo.Mi dispiace se con le mie parole ho offeso qualcuno, non era mia intenzione, ma io sono una biologa, ho studiato tutte le forme di vita, persino i batteri mi piacciono,ma se mai avrò la possibilità di esercitare la mia professione, l’uomo sarà la mia priorità, non gli animali.Le ultime due righe prima di salutarvi si legano al Natale che sta per arrivare,abbiamo le tasche bucate lo so,ma non buchiamo anche il cuore,spendiamolo un sorriso per chi ci sta intorno, un salve o buongiorno detto a gran voce,sono dei gesti che non costano nulla,ma che renderanno felici chi li riceverà ed anche noi…Doniamo, doniamo sempre di cuore..ci sentiamo presto sempre vostra idi ;)

Pubblicato in diario, pensieri, riflessioni, Senza categoria | 13 commenti